"... Pink is
the colour of universal
love ... "

Perdere peso può migliorare l'insufficienza cardiaca: Perdere peso può migliorare l'insufficienza cardiaca?

Le persone che perdono peso in realtà migliorano il loro cuore diminuendo lo spessore del muscolo cardiaco, e questo probabilmente abbassa il loro rischio di insufficienza cardiaca, ha aggiunto. L'aumento di peso nella pancia, dove il grasso si accumula intorno agli organi, può produrre ormoni che possono danneggiare il cuore e causare infiammazione, ha detto Neeland.

Data l'importanza della perdita di peso involontaria nella prognosi dei pazienti con HF, è clinicamente rilevante monitorare i cambiamenti di peso nel tempo per rilevare la perdita di peso progressiva.

Poiché la perdita di peso potrebbe verificarsi su qualsiasi di queste disposizioni di nutrienti, i ricercatori hanno voluto determinare gli effetti di ogni dieta non solo sulla perdita di peso nel corso di un anno, ma anche su alcuni biomarcatori per le malattie cardiovascolari.

Anche dopo aver perso il peso richiesto, le lotte non finiscono lì, bisogna essere determinati a continuare a vivere in un modo migliore e più sano, solo allora si può veramente vedere il beneficio di perdere peso nell'affrontare l'insufficienza cardiaca.

Anche se i pazienti che hanno dichiarato la loro intenzione di perdere peso sono stati esclusi dal nostro studio, i nostri dati non forniscono alcun mezzo oggettivo per differenziare la perdita di peso involontaria da quella intenzionale.

Quanto l'aumento di peso è un problema per l'insufficienza cardiaca?

Peso giornaliero Molte persone vengono avvertite per la prima volta di un peggioramento dell'insufficienza cardiaca quando notano un aumento di peso di più di due o tre chili in un periodo di 24 ore o più di cinque chili in una settimana. È una buona idea tenere traccia del proprio peso e consultare il medico se si notano cambiamenti improvvisi.

Diversi tipi di ricerca hanno dimostrato che perdere una piccola quantità di peso può risultare in una migliore condizione cardiaca e aiutare a potenziare le funzioni del cuore.

Questa condizione è comunemente indicata come insufficienza cardiaca o insufficienza cardiaca congestizia in cui un accumulo di liquido intorno al muscolo cardiaco ostacola la capacità del cuore di pompare il sangue.

Una ricerca nel Journal of the American Heart Association ha scoperto che la chirurgia per la perdita di peso ha ridotto il rischio a lungo termine di insufficienza cardiaca di oltre la metà nelle persone obese senza una storia di malattie cardiache o ictus.

L'esercizio fisico batte la perdita di peso nei pazienti con malattie cardiache, sulla base di un recente studio che collega l'esercizio, non la perdita di peso, a una maggiore sopravvivenza per i pazienti di cuore.

La frazione di eiezione può recuperare?

Risultati Questo studio di coorte prospettico mostra che i pazienti con HFrEF la cui frazione di eiezione ventricolare sinistra recuperato al 50% o più su un follow-up di 1 anno aveva un miglioramento significativo nella qualità della vita correlata alla salute.

I criteri di esclusione erano: (1) riferito per il trapianto di cuore; (2) malattia valvolare del cuore o miocardite come eziologia primaria HF; (3) storia di infarto del miocardio negli ultimi tre mesi; (4) qualsiasi deterioramento cognitivo definito da una diagnosi di incidente cerebrovascolare, demenza o trauma cranico; (5) storia attuale di cancro, grave malattia tiroidea, epatica o insufficienza renale; e (6) coinvolgimento in un programma di controllo del peso. Si può invertire l'insufficienza cardiaca congestizia con la dieta? La dieta potrebbe essere la cosa più grande da cambiare. Il cambiamento sarà drastico se sei abituato a una tipica dieta americana. "Solo fare cambiamenti moderati nella vostra dieta può essere sufficiente per prevenire la malattia di cuore, ma non sarà sufficiente per invertire," dice Ornish. Egli mette gli alimenti in cinque gruppi, che vanno dal più sano al meno sano. Peso giornaliero Molte persone sono avvisate del peggioramento dell'insufficienza cardiaca quando notano un aumento di peso di più di due o tre chili in un periodo di 24 ore o più di cinque chili in una settimana. Quanto tempo ci vuole perché l'EF migliori? Se dopo 3-6 mesi di terapia l'EF è aumentato (tenendo conto della variabilità nelle letture ripetute), la terapia può essere considerata riuscita. Se l'EF è salito a un livello normale o almeno a più del 40 o 45%, i pazienti possono essere classificati come aventi un EF "migliorato" o addirittura "recuperato".

La perdita di peso aiuta le malattie cardiache?

Più forte il tuo cuore pompa, più alta è la tua pressione sanguigna, che può causare problemi alla vista, ictus, danni ai reni e malattie cardiache. Perdere peso può abbassare la pressione sanguigna.

Qual è il modo migliore per invertire l'insufficienza cardiaca congestizia?

Modificare le attività quotidiane e riposare a sufficienza per evitare di stressare il cuore. - Mangiare una dieta sana per il cuore, a basso contenuto di sodio e di grassi. - Non fumare ed evitare l'esposizione al fumo passivo. - Non bere alcolici o limitarne l'assunzione a non più di un bicchiere due o tre volte a settimana. - Perdere peso.

Quanto può migliorare la frazione di eiezione? I miglioramenti nella frazione di eiezione ventricolare sinistra erano comuni: il 49% dei pazienti aveva un aumento ≥5% e il 34% aveva un aumento ≥10%.

Le persone con malattie cardiache dovrebbero mantenere il loro peso basso, ma può essere difficile perdere peso e mantenerlo.

Le donne di mezza età sovrappeso o obese che hanno perso e mantenuto una moderata quantità di peso per due anni hanno ridotto il loro rischio di malattie cardiache e diabete, secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association.

I database amministrativi dell'ospedale sono stati rivisti per determinare i cambiamenti dei farmaci, specialmente in relazione al peso e una storia di cambiamento di peso è stata attentamente valutata per determinare la perdita di peso non intenzionale.

Il peso influenza l'insufficienza cardiaca congestizia? L'obesità grave è stata associata a un rischio quasi quadruplo di insufficienza cardiaca e a un rischio circa due volte superiore sia per la malattia coronarica che per l'ictus rispetto ai tassi per quelli con un indice di massa corporea normale.

Pertanto, gli scopi di questo studio erano 1) determinare se i sintomi depressivi e l'elevata hsCRP prevedessero la perdita di peso involontaria dopo il controllo di altre variabili cliniche e 2) determinare se la perdita di peso involontaria fosse indipendentemente associata a una sopravvivenza senza eventi cardiaci più breve nei pazienti con HF dopo il controllo delle stesse variabili cliniche, dei sintomi depressivi e dell'hsCRP.

Perdere peso abbassa il rischio di malattie cardiache e ictus perché ti aiuta a controllare la glicemia (zucchero), la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo.

Più forte il tuo cuore pompa, più alta è la tua pressione sanguigna, che può causare problemi alla vista, ictus, danni ai reni e malattie cardiache.

La dieta e l'esercizio possono invertire l'insufficienza cardiaca congestizia?

Gli studi indicano che accoppiare una dieta sana con un regolare esercizio fisico è il modo migliore non solo per prevenire le malattie cardiache, ma per invertire alcuni fattori di rischio.

In un altro studio, i ricercatori hanno notato un aumento del tasso di mortalità nelle persone che vivono con insufficienza cardiaca congestizia che hanno sperimentato la perdita di peso rispetto a quelli che non hanno perso peso.

L'insufficienza cardiaca congestizia può scomparire con la perdita di peso?

Mentre la malattia è causata da blocchi nelle arterie, ridurre il peso corporeo in generale può non solo aiutare a migliorare i sintomi e il rischio di altre malattie gravi, ma potrebbe effettivamente invertire la malattia.

Il peso influisce sull'insufficienza cardiaca?

Hanno scoperto che un IMC più alto era fortemente legato a livelli di troponina più alti. Nel corso di 12 anni, coloro che erano più obesi (BMI di 35 o superiore) hanno sviluppato più insufficienza cardiaca.

News

Links